Cucina in Inghilterra!

 

Noi italiani siamo piuttosto prevenuti nei confronti della cucina inglese…forse memori di pasti di dubbia qualità consumati durante qualche vacanza-studio, tendiamo a criticarla e a bistrattarla ancora prima di averla veramente assaggiata.
La gastronomia inglese, infatti, se si superano i luoghi comuni e l’onnipresente “fish and chips", ha molto da offrire ed è senza dubbio in grado di soddisfare anche i palati più esigenti.


La cucina locale, nonostante la conformazione geografica insulare dell’Inghilterra, nel corso dei secoli, è stata fortemente influenzata dal passato coloniale del Paese e dal movimento migratorio postbellico. Alla tradizionalissima carne (spesso stufata) accompagnata da qualche ortaggio (generalmente carote lessate) sono stati dunque aggiunti spezie e curry provenienti dall’india e dal Bangladesh ed ingredienti orientali. L’influenza indiana è talmente forte che uno dei piatti più amati dagli inglesi è il Chicken tikka masala (pollo al curry).


I piatti tipici inglesi sono soprattutto a base di carne. Tra questi i più noti sono: il Sunday roast - ossia l’arrosto della domenica, solitamente preparato con carne di manzo, patat  e salsine varie (utilizzate in ogni occasione) – e l’originale roast-beef all’inglese (sempre arrostito “on the bone”, con l’osso e servito con patate al forno, horseradish sauce e verdure al vapore).


Altro classico, forse non molto apprezzato Oltremanica, è lo Steak and Kidney Pie, spezzatino di manzo e rognone cotto in crosta.
Famoso è anche il glazed ham, prosciutto sobbollito in un court-bouillon aromatico e glassato con marmellata d’arance amare…non fatevi frenare dai pregiudizi: non è “carne alla marmellata”.


Oltre a salse e salsine di ogni genere, sulle tavole inglesi troverete un’incredibile varietà di “cream of”: ossia vellutate, preparate con panna. Tra i prodotti caseari spiccano, invece, il Cheddar Sage Derby (formaggio di vacca a pasta semi-stagionata, caratterizzato dalla presenza di salvia) e lo Stilton, il gorgonzola inglese.


Un capitolo a parte meritano i dolci. Oltre ai tradizionali budini e alla mitica sherry trifle (zuppa inglese), si segnalano il dolce di rabarbaro (rhubarb crumble), le torte ai frutti di bosco e quelle alle mele, il potted dick,(pudding con uvetta) e scones (dolcetti) con burro, marmellata e panna montata, perfetti per la prima colazione (o per il thè delle cinque).


A proposito di prima colazione, la “Full English breakfast” è a dir poco mitica e comprende l’impensabile: dal thè alle spremute, passando per uova, bacon e salsicce, senza dimenticare corn flakes, marmellate, pane tostato, pancakes e quant’altro… Gli inglesi ormai hanno abbandonato il rito della prima colazione completa, ma se si ha la possibilità bisognerebbe provarla almeno una volta!


Per quanto riguarda le bevande alcoliche, troverete soprattutto gin e whisky di ottima qualità e vini piuttosto dolci. Per le birre, meglio optare per quelle irlandesi…

 

  •  
  •  

Condividi

 

guide di Viaggio

Le tue Guide di Viaggio

 

 

Inghilterra.at è una realizzazione
Net Reserve srl
Via A. Lamarmora, 22
50121 Firenze
Tel: 055.573331
P.Iva/C.F 02291930481

 

 



CURIOSITA'Cultura, consuetudini, simboli

CUCINA INGLESE Anche per i palati più esigenti

HOTEL IN INGHILTERRA Dove dormire

FESTIVITA' INGLESITradizioni in Inghilterra