South West in Inghilterra!

 

La regione sud occidentale comprende l'area conosciuta come West Country e gran parte della regione storica del Wessex, escluso l'Hampshire. Confina con le Midlands Occidentali a nord, con il Sud Est a est, con il Canale della Manica a sud e con l'Oceano Atlantico e il Galles a ovest. Dal 2004, si considera parte della regione anche Gibilterra.

 

Principali città:

 

Il South West ospita diverse città interessanti, ma dal punto di vista turistico oltre alla famosa Bath, spiccano soprattutto il sito neolitico di Stonehenge, la regione della Cornovaglia e le sue isole Scilly


Stonehenge (letteralmente pietra sospesa) si trova nei pressi di Amesbury nello Wiltshire, a circa 13 chilometri a nord-ovest di Salisbury.
Il sito, inserito nel 1986 nell’elenco dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO, è ancora oggi avvolto nel mistero e nella sua leggenda e sulla sua costruzione (ed utilizzazione) vi sono teorie talvolta anche discordanti.


Secondo molti archeologici, fu costruito tra il 2500 a.C. e il 2000 a.C. e per le sue caratteristiche si ritiene che sia stato un "antico osservatorio astronomico", in quanto l’allineamento delle sue pietre sembra essere correlato ai punti di  solstizio ed equinozio.


La Cornovaglia - l’estrema punta del Regno Unito - è considerata “un’isola nell’isola”, un angolo di mondo lontano (non tanto geograficamente quanto per le sue caratteristiche uniche) e particolarissimo. Innanzitutto, la Cornovaglia, a parte l’ubicazione e la suddivisione amministrativa, ha ben poco a spartire con l’Inghilterra. Infatti, la regione è una delle sei “nazioni celtiche”, ossia quelle aree – precisamente l'Irlanda, la Scozia, il Galles, la Bretagna, la Cornovaglia e l'Isola di Man - abitate dalla minoranza celtica.


Capoluogo della Cornovaglia è Truro, unica città amministrativa e sede del Cornwall Council, nonché importante centro industriale.
Affacciata sull’oceano Atlantico, la Cornovaglia (meta amatissima dagli amanti degli sport acquatici), vanta un clima più caldo e soleggiato rispetto al resto dell’Inghilterra ed  offre una suggestiva costa alta, a strapiombo sul mare e  scenari naturali meravigliosi.  Bisogna però precisare che il litorale settentrionale ha caratteristiche diverse da quello meridionale.

 

Quella a nord appare più “selvaggio” ed incontaminato; qui l’Oceano è dominato dalle famose High Cliff (scogliere), che nel tratto tra Boscastle e San Gennys, superano anche i 220 metri d’altezza. Non mancano però lunghi tratti di sabbia color dell’oro, finissima.


Tra le città della costa settentrionale, ricordiamo: Bude, Fistral Beach, Sant'Agnese, Polzeath, Watergate Bay, Perranporth, Porthtowan, Newquay (celebre per le sue splendide spiagge), e St Ives.


La costa meridionale (chiamata anche “Riviera”), non è particolarmente esposta alle correnti oceaniche e dunque vi sono meno scogliere e la spiagge si presentano spesso ghiaiose, intervallate da rocce. I principali centri sono: Gyllyngvase a Falmouth.


L’interno della regione, è brullo e caratterizzato dalla presenza di brugo, piccolo arbusto della famiglia delle Ericacee (unica specie del genere Calluna). Il sotto suolo è invece ricchissimo di risorse minerarie: rame, piombo, zinco e argento.
Di particolare interesse dal punto di vista geografico è la "Lizard Peninsula": l'unico esempio di terreno continentale di tutta la Gran Bretagna.


Le Isole Scilly, dal punto di vista amministrativo sono un'autorità unitaria della contea di Cornovaglia, e si trovano a 45 chilometri dalla punta più sud-occidentale della costa dell’Inghilterra (Land's End). Si tratta di un arcipelago di circa 140 isole ed isolette, delle quali risultano abitate solo:

 

St’Mary’s (1.666 ab.): con capoluogo Hugh Town è la principale isola dell'arcipelago ed ospita un piccolo aeroporto. Ospita un villaggio megalitico, antiche tombe e fortificazioni medievali ed un interessante museo di storia locale.

 

Tresco (180 ab.): è la più interessante dal punto di vista naturalistico e paesaggistico. A nord la costa, caratterizzata dalla presenza di blocchi di granito, si presenta selvaggia, mentre a sud si hanno spiagge splendide. Meritano una visita i giardini sub-tropicali di Tresco Abbey Gardens.

 

St. Martin’s (142 ab.): è l’isola più a nord ed è famosa per le sue lunghe spiagge di sabbia bianchissima; si divide in: Higher Town, Middle Town e Lower Town.
St. Agnes (70 ab.); è la più meridionale tra quelle abitate è famosa per il faro del XVII secolo.

 

Brhyer (90 ab.) e Gugh (5 ab.): sono le due isole più piccole, ma le sue loro spiagge di sabbia bianchissima, sono degne di un Paradiso Terrestre.
Come si può facilmente intuire, la risorsa economica di queste isole è il settore turistico: qui la natura è incontaminata e selvaggia ed è il luogo ideale per fare birdwatching.

Una piccola curiosità: Nell'arcipelago si disputa il più piccolo campionato di calcio al mondo con solo due squadre.

  •  
  •  

Condividi

 

guide di Viaggio

Le tue Guide di Viaggio

 

 

Inghilterra.at è una realizzazione
Net Reserve srl
Via A. Lamarmora, 22
50121 Firenze
Tel: 055.573331
P.Iva/C.F 02291930481

 

 



CURIOSITA'Cultura, consuetudini, simboli

CUCINA INGLESE Anche per i palati più esigenti

HOTEL IN INGHILTERRA Dove dormire

FESTIVITA' INGLESITradizioni in Inghilterra