Storiadell' Inghilterra!

 


L’Inghilterra, in virtù delle sue caratteristiche climatiche, fu abitata fin dalle epoche più antiche, come testimonia il famoso sito neolitico di Stonehenge (eretto probabilmente nel III millennio a.C.) che si trova vicino ad Amesbury nello Wiltshire.


Nel 55 a.C. il territorio inglese fu invaso da Cesare; i romani lasciarono l’isola nel 410 ed a essi subentrarono popolazioni germaniche come gli Angli, i Sassoni, gli Juti e i Frisoni.


I secoli V e VI (corrispondenti a grandi linee a quelli della conquista anglosassone) sono conosciuti coi nomi di periodo sub-romano o secoli bui; ad essi fece seguito il periodo noto come “eptarchia anglosassone” (dove con il termine eptarchia si fa riferimento all'esistenza di sette regni). Quest’epoca storica è successiva alla migrazione anglosassone della parte meridionale dell'isola (che da loro prese il nome di "Angleland", da cui Inghilterra).


Nel VII secolo, i regni germanici comprendevano la Northumbria, la Bernicia, la Deira, il Lindsey, la Mercia, l'Anglia orientale, l'Essex, il Wessex, il Sussex e il Kent. Questi regni furono riunificati politicamente due secoli più tardi e furono interessati dall’avvento del cristianesimo.


Nel 1284 L’Inghilterra riuscì ad ottenere il controllo sul Galles (che entrerà a far parte del regno di Inghilterra tramite l'Atto di Unione del 1536).


Con il regno, dal 1485 al 1509, Enrico VII e le sue pionieristiche politiche marittime si assistette alla fondazione delle prime colonie d'oltremare, anche se è bene puntualizzare che il primo impero britannico prese forma nel primo XVII secolo, con la fondazione delle 13 colonie in Nord America, delle province atlantiche del Canada e con la colonizzazione di isole più piccole nei Caraibi.


Il 1 maggio 1707, dall’unione politica del Regno d'Inghilterra e il Regno di Scozia nacque il Regno di Gran Bretagna, Questo evento fu il risultato dell’Atto di Unione che era stato concordato il 22 luglio 1706.


Fra il 1760 e il 1830, l’Inghilterra fu protagonista indiscussa della prima rivoluzione industriale, dovuta non solo all’espansione del commercio internazionale, ma anche alla cosiddetta “rivoluzione agricola” avvenuta a partire del XVIII secolo.


In quegli anni si assistette, oltre ad una crescita demografica ed economica, ad un incredibile sviluppo del settore tessile, metallurgico ed estrattivo ed a una vera e propria rivoluzione nel campo dei trasporti e delle finanze.


Nel corso dell’Ottocento, l’Inghilterra sconfisse Napoleone e divenne la principale potenza navale del XIX secolo, mentre nel primissimo Novecento, l’impero Britannico, visse il suo momento di massima espansione: dominava su una popolazione di oltre 500 milioni di persone (circa un quarto della popolazione mondiale).

 

Oggi l’Inghilterra (con il Regno Unito) è una delle maggiori potenze economiche e politiche del mondo.

 

  •  
  •  

Condividi

 

guide di Viaggio

Le tue Guide di Viaggio

 

 

Inghilterra.at è una realizzazione
Net Reserve srl
Via A. Lamarmora, 22
50121 Firenze
Tel: 055.573331
P.Iva/C.F 02291930481

 

 



CURIOSITA'Cultura, consuetudini, simboli

CUCINA INGLESE Anche per i palati più esigenti

HOTEL IN INGHILTERRA Dove dormire

FESTIVITA' INGLESITradizioni in Inghilterra